Ospiti FDD2018 | Gilberto Corbellini

Nel momento in cui i leader politici si trovano ad affrontare problemi molto complessi, siano essi economici, energetico climatici, sanitari o educativi, dovrebbero guardarsi dall’assumere posizioni ideologiche, ammettendo che non conoscono le risposte per questi problemi. Essi dovrebbero capire che l’unico modo per affrontarli è quello di sperimentare per trovare la soluzione, attendendo per imparare dai risultati, proprio come farebbero uno scienziato o un ingegnere”.

Queste sono le parole di Bruce Alberts, biochimico americano, presidente della National Academy of Sciences dal 1993 al 2005 ed editor-in-chief della rivista Science dal 2008 al 2013. Nell’Italia degli anti-vaccinisti e del metodo Stamina è molto difficile far comprendere l’intrinseco legame tra scienza e democrazia. È la scienza moderna che ha fornito gli strumenti cognitivi e morali necessari per far funzionare l'economia di mercato e consentire la nascita della democrazia. Gilberto Corbellini, professore di storia della medicina e divulgatore scientifico, ci spiegherà come la nostra cultura, prevalentemente tradizionalista e antiscientifica, sia all'origine dell'incapacità del nostro paese di elevarsi moralmente e progredire seguendo le economie delle conoscenze.


Se non conosci ancora Gilberto Corbellini, guarda l’intervista registrata in occasione del Congresso Nazionale Medicina e Pseudoscienza 2018. Puoi anche leggere il suo libro “Scienza, quindi democrazia” (Einaudi, 2011).


Main Partner:

Università degli Studi della Basilicata

Sponsor:

Fondazione Farbas

Sponsor tecnico:

Namias