Dialogo tra narrazione e scienza

I linguaggi artistici rivestono molteplici funzioni nella diffusione del sapere scientifico. Divengono, ad esempio, un vero e proprio strumento di conoscenza nell’ambito dell’illustrazione scientifica: il disegno permette di spiegare su un foglio di carta, dove è possibile trasgredire le regole dello spazio e del tempo, fenomeni ostici, dare vita ad animali scomparsi o a paesaggi anni luce lontani da noi.
L’arte non è solo rappresentazione. È emozione, coinvolgimento che avvicina il pubblico alla scienza e alla natura, rendendolo partecipe di storie che appartengono a noi tutti. Racconti di un mondo in continua evoluzione e di un progresso tecnologico fatto non solo di numeri e scoperte ma anche di persone e luoghi.
Parleremo dei codici alternativi per la divulgazione scientifica e culturale e, in particolare, ci soffermeremo sull'importanza della scelta dei linguaggi utilizzati per lo spettacolo teatrale “The Everlasting Butterfly”.

Gli ospiti:

Liberascienza

Liberascienza da anni esplora la zona di confine tra cultura umanistica e scientifica creando momenti di scambio culturale, riflettendo sul ruolo della scienza nella nostra società, evidenziando i collegamenti tra tutti i rami del sapere. Essendo la conoscenza l’unica forma di ricchezza che si moltiplica solo se condivisa, Liberascienza ha deciso di investire le sue risorse sul tema della divulgazione. Perché solo attraverso un maggiore impatto della cultura nella vita di tutti i giorni le comunità possono essere consapevoli di scegliere e partecipare, i cittadini divenire responsabili, la società trasformarsi e guardare al futuro con fiducia. Ma il futuro si riesce ad immaginare solo a partire dalla conoscenza.

Edizione 2018

Tutti gli eventi di #FDD2018

Main Partner:

Università degli Studi della Basilicata

Sponsor:

Fondazione Farbas

Sponsor tecnico:

Namias