Cosa puoi trovare al Festival | Le Officine

Cosa si potrà fare al Festival? Ad esempio, partecipare alle OFFICINE!

COSA SONO LE OFFICINE? Sono dei momenti di formazione pratica della durata di 50 minuti, dove esperti di divulgazione trasferiranno le proprie competenze, raccontando la sua esperienza e svelando i cosiddetti trucchi del mestiere, a chi intende acquisirne.

OBIETTIVO: Fornire degli strumenti di lavoro per la facilitazione dei contenuti complessi che diventano così fruibili ad una platea sempre più ampia.

A CHI SI RIVOLGONO: A tutti quelli che vogliono formarsi: ricercatori, studenti universitari, curiosi...
Questi incontri, anche se partono da una tematica specifica, si sviluppano in maniera trasversale per coinvolgere più ambiti disciplinari, consentendo ai partecipanti di estrapolare il “segreto della buona divulgazione” e declinarlo al settore più congeniale. Un esempio? Carpire i segreti del Social Network dal responsabile social del MiBACT può essere utile non solo per chi opera nel campo dei beni Culturali ma per chiunque abbia bisogno di comunicare in modo chiaro attraverso i social media!

COME SI PARTECIPA: l’evento è gratuito ma bisogna prenotarsi perché i posti sono limitati. Come? Sul sito www.festivaldelladivulgazione.it - Basta un click sul tasto PRENOTA sull’evento!

-     I social network e i beni culturali – con Giuseppe Ariano, responsabile social MiBACT, su come comunicare un bene culturale;

-     Co-creare e comunicare con la creatività – con Arianna Mazzeo, direttore DESIS lab Elisava, per lavorare sul processo creativo nella divulgazione;

-     A lavoro con L'Accademia della Crusca – con Stefania Iannizzotto, responsabile della comunicazione per L’Accademia della Crusca, per concentrarsi sull’uso della parola nella divulgazione;

-     Come usare i dati per cambiare la società | Il caso Open Migration – con Antonella Napolitano di CILD e Valerio Cataldi giornalista Tg2Dossier, per capire insieme il potenziale dei dati nella divulgazione;

-     Le letture della domenica con Marco Damilano – con il vicedirettore de L’espresso, che fornirà strumenti per facilitare l’approfondimento culturale.

 

Ecco le Officine della prima edizione, cosa aspettate a prenotarvi!?! 

 


Main Partner:

Università degli Studi della Basilicata

Sponsor:

Fondazione Farbas

Sponsor tecnico:

Namias