La democrazia dei creduloni

Traduzione simultanea disponibile per 100 persone

Le Ecclesiaste bibliche ci dicono che “chi accresce la conoscenza accresce il dolore”.  Oggi si può tranquillamente dire che la conoscenza accresce la frustrazione. L’uomo contemporaneo è frustrato perché avverte tutta la propria inadeguatezza di fronte a processi storici incontrollabili. Eppure siamo immersi da notizie, da informazioni, da visioni delle cose più o meno veritiere, più o meno manipolate. Gérald Bronner, autore di lavori dedicati alla forbice tra conoscenza e ignoranza, descriverà questo paradosso per chiunque voglia cercare di capire (e di capirsi) senza affondare nelle sabbie mobili dell’ironia, del fatalismo o del risentimento. La democrazia dei creduloni è la democrazia massmediatica di oggi tende, che tende a creare false credenze e scarsa conoscenza. Mentre fino a pochi decenni fa sociologi, filosofi, psicologi e quant’altro si arrovellavano sugli autoritarsmi derivanti da scarsità di informazioni, oggi ”, oggi invece si cerca di capire dove stia conducendo la libertà di parola quasi incontrollata che regna nelle democrazie occidentali. La risposta di Bronner è semplice: alla dabbenaggine. È davvero così?

Gli ospiti:

Gérald Bronner

Gérald Bronner

Professore di Sociologia presso l’Università di Parigi VII Denis Diderot, autore del libro “La democrazia dei creduloni”. È uno dei sociologi più apprezzati e famosi in Francia e a livello internazionale sui temi dell'estremismo, della radicalizzazione e delle credenze sociali.

La democrazia dei creduloni

Short info

3 Novembre

Tutti gli eventi di Venerdì 3 Nov.

Main Partner:

Università degli Studi della Basilicata

Sponsor:

Fondazione Farbas

Sponsor tecnico:

Namias