Resine per vernici: che cosa c’è da sapere sul copale? Come viene impiegato?

La tinteggiatura alle pareti è un intervento di manutenzione ordinaria che si fa in casa almeno una volta ogni 4 anni. Volenti o dolenti alla fine in casa si hanno delle pareti che iniziano a sporcarsi. La condensa come poi l’uso della cucina, come perfino la presenza di smog che entra dalle strade, si attaccano alle pareti.

Poi si può avere il desiderio di cambiare lo stile di una camera, avendo un aspetto che sia moderno, diverso, caldo e accogliente, ma non eccessivamente estroso. Oggi sta andando molto di moda l’uso delle resine per vernici. La migliore è la copale che ha ottimi benefici di colorazione e poi di aderenza alle pareti.

A cosa serve il copale

La resina che viene definita “copale” è composta da alcune specie di erbe che sono leguminose. Si utilizzano per le vernici fini quelle che si stendono molto facilmente e che donano un aspetto compatto. Grazie al rilascio delle componenti che sono liquide e coloranti sono in grado di donare un colore giallo ambra, soffice e delicato.

Dunque è diverso dalle altre tipologie di vernici e sono anche molto più ecosostenibili rispetto a quelle che sono di composizione esclusivamente chimica. Il copale viene miscelato alla vernice fino ad avere un giallo ambra. Alcune case fabbricanti decidono di creare già delle miscele che sono pronte all’uso. Ci sono poi coloro che ne hanno bisogno per ricoprire una metratura importante e da qui si deve usare poi una buona quantità di acqua per rendere morbida la vernice.

Come viene impiegata questa resina

Il copale è in vendita sia come colorante o resina naturale che si potrà miscelare nelle vernici. In base al tipo di giallo ambra che si desidera è possibile aumentare la dose oppure diminuirla. Il colore potrà essere ambra scuro usando una buona quantità di copale. Altrimenti si ha una sfumatura di giallo paglierino particolarmente leggero quando se ne usa poco.

Torniamo a dire che sul mercato è possibile trovare già delle miscele che sono pronte all’uso oppure delle vernici che sono complete di una gradazione di colorante di questa resina.

Risultati dell’uso delle resine

Preferire il copale all’uso delle vernici e coloranti chimici, potrebbe essere un investimento. Essendo appunto una resina, la vernice che si crea tende a mantenere maggiormente la sua compattezza. Non soffre di umidità e tanto meno di crepe. Si potrà poi fare una verniciatura una volta ogni 7 anni, invece che ogni 4. Dunque è ottimale per tutti coloro che vogliono avere un prodotto che sia idrorepellente e di lunga durata.